Thailandia: il paese del sorriso.

SE VUOI VISITARE ANCHE TU QUESTI LUOGHI PIENI DI FASCINO,  SONO A DISPOSIZIONE PER DARTI SUGGERIMENTI E OFFRIRTI LE SOLUZIONI DI VIAGGIO PIU' VANTAGGIOSE. 

Chiama lo  0934.581169

Il paese del sorriso. Viene così soprannominato grazie alla proverbiale accoglienza della gente e alla loro filosofia (il buddismo). Una ricchezza culturale a cui si aggiungono una terra e un mare di straordinaria bellezza.

 

Ho visitato la Thailandia nel Settembre 2009, partendo da Catania, con scalo a Roma e poi il volo diretto della Thai Airways, compagnia di bandiera thailandese, che consiglio vivamente per la qualità del servizio e i comfort a bordo; sebbene le tariffe siano un pò più elevate di altri vettori aerei.

BANGKOK, TOUR DEL NORD E PHUKET

Settembre 2009 - Durata del viaggio: 12 giorni

BANGKOK, tra spiritualità ed eccessi.

 

La prima tappa è Bangkok, capitale caotica e cosmopolita.

La frenesia del traffico sulle autostrade sopraelevate tra i grattacieli ultramoderni e gli immensi centri commerciali contrasta con la calma dei magnifici templi che rappresentano il segno della tradizione thailandese. La spiritualità è componente importante nella vita dei tailandesi, il 92% di essi professa il buddismo Theravada e quasi tutti i bambini trascorrono tre mesi in un monastero.

 

Io ho scelto di soggiornare in una zona molto particolare ed affascinante, Banglamphu, un quartiere frequentato soprattutto da viaggiatori zaino in spalla appena arrivati in Thailandia. In particolare, su KHAO SAN ROAD si trova veramente di tutto: un mercato con bancarelle di qualsiasi genere, artisti di strada a qualsiasi ora, internet bar, ristoranti e locali notturni.

Qui non troverete i migliori alberghi e le catene internazionali, ma principalmente hotel low budget, ma dovunque sia il vostro alloggio questo luogo merita una visita. Infine, una curiosità: molte immagini del film "The Beach" con Leonardo Di Caprio sono state girate proprio su Khao San Road.

Per visitare Bangkok bastano 2/3 giorni. Potete spostarvi con la Metropolitana, lo Skytrain oppure i taxi, ma questi ultimi evitateli durante le ore di punta quando il traffico diventa caotico. Infine, un altro mezzo è il tuk-tuk, pittoresco taxi a 3 ruote, da provare se non ci siete mai saliti. A proposito, un segreto da conoscere riguardo agli autisti di tuk-tuk: se uno di essi vi offre una visita turistica a soli 10 o 20 bath siate certi che non sono sufficienti, quindi una volta saliti a bordo e dopo aver percorso un centinaio di metri insisterà per portarvi in un negozio locale di seta, gioielli o in una sartoria facendovi deviare e perder tempo. Evidentemente queste persone ricevono una commissione dai negozi sui vostri acquisti. Tutto ciò mi è accaduto personalmente.

Ecco le PRINCIPALI ATTRAZIONI da non perdere a Bangkok:

 

  • Il GRAN PALAZZO REALE, un complesso di edifici che costituiscono la residenza ufficiale dei re della Thailandia.

 

  • Il WAT PHRA KAEW (accanto al Palazzo Reale), la cappella personale di Sua Maestà il Re e la dimora del veneratissimo Buddha di Smeraldo, protettore della Thailandia.

 

  • Il WAT PHO o Tempio del Buddha Sdraiato perchè ospita un'imponente Buddha disteso, lungo 46 metri, alto 15 e laminato d'oro.

IL MERCATO GALLEGGIANTE

 

Oltre ai templi, ai monumenti e ai mercati tipici di Bangkok, non si può assolutamente rinunciare alla visita del MERCATO GALLEGGIANTE di DAMNOEN SADUAK. Sebbene ormai abbia perso la sua autenticità trasformandosi in un'attrazione turistica, è comunque il mercato più facilmente raggiungibile da Bangkok, poichè dista 104 km dalla capitale. Per semplicità, vi consiglio di prenotare un'escursione organizzata: partirete in pullman da Bangkok e poi salirete sulle tipiche imbarcazioni a coda lunga (long tail boats) alla scoperta di questo posto davvero affascinante. Si tratta di un villaggio rurale attraversato da canali dove direttamente dalle barche si può acquistare frutta, verdura, souvenir ed altre merci.

IL TOUR DEL NORD DELLA THAILANDIA

 

Per scoprire i luoghi più suggestivi ed affascinanti della Thailandia bisogna visitare il Nord del Paese, partendo da Bangkok sino a raggiungere il cosiddetto "Triangolo d'Oro", al confine con il Myanmar (l'ex Birmania). Ho scelto di partecipare ad un TOUR GUIDATO di 6 giorni per poter comprendere meglio questo Paese con una storia e una cultura tanto diversa dalla nostra. Ecco le principali tappe del tour.

Primo giorno: AYUTTHAYA, LOPBURI, PHITSANULOK

 

Partiamo in pullman per Bang Pa In, dove visitiamo la Residenza Estiva dei Re. Proseguiamo per l'antica capitale, AYUTTHAYA, incredibile museo a cielo aperto e patrimonio dell'Unesco. Lungo la strada per Phitsanulok, facciamo una breve sosta a Lopburi, la "città delle scimmie", qui una colonia di macachi scalmanati vivono in libertà concentrandosi soprattutto attorno al cosiddetto "Tempio delle Scimmie".

Secondo giorno: SUKHOTHAI - LAMPANG

 

Iniziamo la giornata con la visita delle rovine di SUKHOTHAI, la prima capitale del regno del Siam (l'attuale Thailandia) ed oggi il parco archeologico più importante del paese, con 21 siti storici e 4 stagni racchiusi tra le vecchie mure. All'interno potete anche noleggiare delle bici. Si prosegue verso Lampang dove si pernotta in una struttura immersa nella foresta tropicale, il Lampang River Lodge, un'insieme di palafitte in legno in riva al fiume. Un'atmosfera veramente magica, imperdibile. Attenzione a non aprire le finestre della vostra camera potrebbe entrare qualche simpatico animaletto.

 

Terzo giorno: LAMPANG - CHIANG MAI

 

Visita dei templi di Lampang e di alcuni villaggi noti per l'artigianato in legno e cotone. Proseguimento per Chiang Mai, la città più importante del Nord della Thailandia.

 

Quarto giorno: CHIANG MAI

 

Giornata dedicata alla natura. Iniziamo visitando un Centro di Addestramento di Elefanti. Una piacevole passeggiata a dorso di elefante all'interno della giungla, dove peraltro sono state girate le scene di Rambo 2. Visita di una coltivazione di orchidee. La Thailandia è infatti il maggior paese esportatore al mondo di questo bellissimo fiore, che è anche il simbolo del Paese.

 

Nel pomeriggio, raggiungiamo il Wat Doi Suthep, un tempio situato su una montagna che offre una meravigliosa vista panoramica sul verde paesaggio collinare. Concludiamo la giornata con una cena tipica Kantoke, durante la quale assistiamo ad uno spettacolo folkloristico.

Quinto giorno:  DONNE GIRAFFA - TRIANGOLO D'ORO - CHIANG RAI

Iniziamo la giornata con la benededizione del monaco buddista, un momento indimenticabile, alla scoperta dei rituali buddisti. Poi ci immergiamo in un mondo suggestivo, entriamo a contatto con le minoranze etniche del Paese: ci imbarchiamo su una barca veloce per un entusiasmante, ed anche un pò avventuroso viaggio lungo il fiume Mae Kok, con soste per la visita di villaggi rurali, incluso il villaggio dove vivono le "DONNE GIRAFFA". La tribù dei Padaung, originaria del Myanmar, si stabilì in Thailandia dalla metà degli anni 90. Le donne Padaung sono conosciute per la forma allungata del collo dovuta ai numerosi anelli di metallo che, per tradizione, indossano dall’età di 5/6 anni.

IL TRIANGOLO D'ORO

 

Giungiamo adesso al cosiddetto "TRIANGOLO D'ORO": "Triangolo" perchè qui si incontrano i confini di tre paesi, Thailandia, Laos e Myanmar. "D'Oro" perchè qui, sino a non molti anni fa, si trovavano le più grandi coltivazioni di oppio del mondo. In questo luogo leggendario, non può mancare la foto ricordo con il fiume Mekong che scorre sullo sfondo.

Infine, raggiungiamo il villaggio di Mae Sai col suo vivace mercato, all'estremo Nord della Thailandia, al confine con Myanmar. Dove termina il nostro tour della Thailandia.

PHUKET

 

In Thailandia non può mancare un soggiorno di mare, relax e divertimento nelle splendide isole. Le principali sono Phuket e Kho Samui; da scegliere in base al periodo in cui andate. Per evitare il periodo delle piogge, è preferibile Kho Samui durante la nostra estate; mentre Phuket durante il nostro inverno. Io sono rimasto a Phuket per poche notti, giusto il tempo per visitare la magica Phi Phi Island con le sue spiagge di sabbia bianca e la cosiddetta Isola di James Bond, perchè set del film "L'uomo dalla pistola d'oro".

Stampa Stampa | Mappa del sito
@DALES VIAGGI - Viale Trieste 75, 93100 Caltanissetta - Tel. 0934.581169 info@dalesviaggi.it - P.IVA 01916400854 - Licenza Ass. Turismo n.1385/S9-TUR

Chiama

E-mail

Come arrivare