CRETA (Grecia): mare, relax, miti e leggende.

SE VUOI VISITARE ANCHE TU QUESTA STUPENDA ISOLA,  SONO A DISPOSIZIONE PER DARTI SUGGERIMENTI E OFFRIRTI LE SOLUZIONI DI VIAGGIO PIU' VANTAGGIOSE.

Chiama lo  0934.581169

Partenza: 23/09/2015  -  Ritorno: 27/09/2015

 

A Creta c’è molto da fare e da vedere, la classica settimana di vacanza sarà sufficiente per visitarne solo una parte. I voli con partenza da Catania e Palermo atterrano generalmente nella capitale, Heraklion. Un'altro aeroporto è invece ubicato a nord-ovest dell'isola, a Chania, dove atterranno soprattutto voli charter con partenza dai principali aeroporti italiani (non dalla Sicilia).

 

Creta è un’isola ricca di storia e custodisce i resti di grandi civiltà, ma è soprattutto un’isola con splendide spiagge caraibiche, paesaggi montani ricchi di gole scoscese e villaggi rurali e una cultura gastronomica ricca e gustosa. Sono stato a Creta in occasione di un educational (viaggio organizzato per gli agenti di viaggio allo scopo di far conoscere le strutture ricettive della destinazione), avendo quindi l'opportunità di alloggiare presso uno splendido hotel 5 stelle, il Mitsis Laguna Resort & Spa.

Visita guidata del Museo Archeologico di Heraklion

Primo giorno: HERAKLION e CNOSSO

 

La visita della capitale Heraklion, fulcro economico e culturale dell'isola, inizia con il Museo Archeologico che conserva la più grande collezione d'arte minoica. Un viaggio affascinante nella storia di una civiltà antica che apprezzerete di più se vi farete accompagnare da una guida esperta. Nel museo si trovano famosi reperti, che sicuramente avrete già visto nei testi scolastici, come il disco di Festo, la dea dei serpenti, il rhytòn a forma di testa di toro e, inoltre, la collezione di meravigliosi affreschi risalenti al 1600 a.C., come il principe dei gigli e la tauromachia.

Il Sindaco di Creta presso la Loggia

L'accoglienza dei Cretesi.   Dopo la visita del Museo ci dirigiamo verso il Municipio, dove il Sindaco di Creta, venuto a conoscenza della nostra presenza, ovvero un gruppo di operatori turistici, sull'isola, ha voluto incontrarci e darci il suo benvenuto. Il Municipio si trova all'interno di un palazzo, la Loggia, classico esempio di architettura veneziana.

Il centro di Heraklion è pieno di negozi, caffé, ristoranti; un'atmosfera veramente vivace, soprattutto di giorno. Passeggiando per le strade si incontra la Fontana Morosini, il Castello a Mare con i suoi leoni alati di San Marco, risalenti anche queste al dominio veneziano.

 

CNOSSO.   La visita prosegue a circa 5 km a sud di Heraklion, dove si trova il più importante centro della civiltà minoica, allora capitale dell'isola governata da Minosse. La città di Cnosso, per la sua particolare conformazione, ha dato origine alla leggenda del Labirinto, che secondo la mitologia greca fu fatto costruire dal Re Minosse sull'isola di Creta per rinchiudervi il mostruoso Minotauro, nato dall'unione della moglie del re, Pasifae, con un toro. Durante il percorso si ammira il Palazzo, i grandi cortili e le maestose scalinate fino a giungere alla sala del trono di Minosse e agli appartamenti reali, impreziositi da famosi affreschi, oggi esposti al Museo di Heraklion, come il principe dei gigli e la tauromachia, di cui ho già parlato.

Secondo giorno: IRAPETRA e CHRISSI ISLAND

 

Giornata dedicata al mare e al relax. Prendiamo un'auto a noleggio presso una compagnia locale al costo di 80 euro per due giorni (assicurazioni incluse), pagamento in contanti e senza necessità di carta di credito; da considerare che eravamo in un periodo di bassa stagione e non è servito prenotare in anticipo. Partiamo in direzione di Irapetra, caratteristico villaggio balneare, a sud dell'isola. Acquistiamo il biglietto del traghetto (€ 20 a/r più € 1 di tassa di ingresso sull'isola) in uno dei tanti punti vendita vicino al porto e attendiamo che arrivi il traghetto delle 13.00 che ci porterà sull'isola di Chrissi o Chrysi Island, a 15 km a sud di Creta, nel Mar Libico.

Generalmente ci sono soltanto due traghetti, il primo parte alle ore 11.00 e rientra alle 16.00, il secondo parte alle ore 13.00 e rientra alle 18.00.  Dopo una breve attraversata, giungiamo su quest'isola disabitata, ma molto turistica, e rimaniamo a bocca aperta, perchè non ci aspettavamo una tale bellezza: spiagge di sabbia bianche, acqua cristallina, sembrava veramente di stare ai tropici!

Terzo giorno: LASSITHI PLATEAU e GROTTA DI ZEUS, alla scoperta dell'entroterra.

 

Oggi andiamo in direzione sud, alla scoperta dell'altopiano di Lassithi, un meraviglioso paesaggio con ben 10.000 mulini a vento sparsi ovunque. Lungo il percorso attraversiamo piccoli villaggi tradizionali, come Mochos, dove visitiamo una piccola chiesetta ortodossa. Nella piazza principale di questo paese si può assistere, ogni mercoledì, alla "Serata Cretese" con balli folkloristici e musica dal vivo. Sulla strada sempre più ripida si incontra il Monastero di Penagia Kera, con un'antica chiesa bizantina, che merita una visita (ingresso € 2) e subito dopo un museo, l'Homo Sapiens Museum, dove si possono scattare foto al  panorama mozzafiato dell'altopiano e del lago, oltre che ai mulini a vento nella piazzola antistate al museo.

GROTTA di DIKTEON ANTRON.   Attraversando altri piccoli villaggi, giungiamo a Psichro e alla vicina Grotta di Dikteon. Per raggiungere l'entrata della grotta bisogna salire a piedi una strada ripida, oppure farla a dorso d'asino. Secondo la mitologia, la dea Rea si rifugiò in questa grotta e diede alla luce Zeus. La grotta divenne quindi un'importante luogo di culto in epoca greca (intorno al 700 a.C.); sono state, infatti, ritrovate delle ossa che attestano il sacrificio di tori, pecore e capre, nonchè statue di bronzo e ceramiche. Tutti gli oggetti sono ora conservati al museo di Heraklion, al Louvre e al British Museum. La visita della grotta non è particolarmente lunga. Una ripida scalinata ci porta nei meandri della montagna, alla scoperta di stalagmiti e stalattiti gocciolanti davvero enormi.

LA VITA NOTTURNA A CRETA: HERSONISSOS e MALIA

 

Oltre al mare caraibico, ai luoghi ricchi di storia e mitologia, Creta offre una vita notturna tra le più animate della Grecia, forse anche più di Mykonos e Ios. Chi cerca la vita notturna a Creta deve assolutamente alloggiare a Hersonissos o Malia, le due cittadine della costa settentrionale di Creta, a metà strada tra Heraklion e Agios Nikolaos. Sono centri turistici pieni di alberghi di ogni categoria, ristoranti e discobar dove si divertono ragazzi provenienti da tutta l’Europa.

Commenti

Non sono ancora stati effettuati inserimenti.
Inserisci il codice
* Campi obbligatori
Attenzione: tieni presente che i contenuti di questo modulo non sono criptati
Stampa Stampa | Mappa del sito
@DALES VIAGGI - Viale Trieste 75, 93100 Caltanissetta - Tel. 0934.581169 info@dalesviaggi.it - P.IVA 01916400854 - Licenza Ass. Turismo n.1385/S9-TUR

Chiama

E-mail

Come arrivare